martedì 4 gennaio 2011

Una stella tranquilla, per fortuna!

Vista l’eclissi ? Per fortuna che il Sole è tornato fuori …. In antico questo fenomeno provocava scene di panico e, ad esempio, i primi missionari nelle Americhe raccontano che le madri nascondevano i figli per timore che potessero morire per il “Sole nero”.

Per fortuna invece la nostra stella è molto tranquilla e irradia luce e calore con continuità e con estrema costanza. Non è una situazione molto frequente. Esistono moltissimi tipi di stelle che eruttano materiale in continuazione, a milioni di gradi,, altre che oscillano anche del 10% nella luminosità, altre che direttamente esplodono ….

La costanza del Sole è quindi una condizione fondamentale per l’esistenza della vita sulla Terra.

Nel filmato sopra comunque potete vedere una “fiammata” espulsa in un momento di nervosismo. Per avere una idea al massimo la lingua di gas a milioni di gradi a destra in alto, si espande per almeno 350.000 chilometri. Quindi potrebbe contenere la Terra più di 250 volte…..

Il Sole ha un diametro di 1.400.000 chilometri circa, 109 volte la Terra,  e, al suo interno dove avviene la fusione nucleare che trasforma materia in energia, si hanno temperature di oltre 15 milioni di gradi.

In ogni secondo il sole emette con una potenza di 400.000 miliardi di miliardi di KW.

Per riuscire a farlo ad ogni secondo 594 milioni di tonnellate di idrogeno vengono trasformate in 590 milioni di tonnellate di elio; la differenza, 4 milioni di tonnellate, corrisponde all'energia che il Sole irradia in un secondo, per la legge E=mc2, dove E è l'energia prodotta, m la massa trasformata in energia e c è la velocità della luce.

E tutto questo in assoluta tranquillità, per fortuna

Qui sotto un secondo filmato in altra l’unghezza d’onda in cui, con un po’ di attenzione, vedete la attività normale sulla superficie olare.

 

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento