lunedì 2 aprile 2012

La conservazione dell'Energia. Un video buffo per pensare seriamente.



Batte il sole sui pannelli e la "luce" si trasforma in calore e poi energia elettrica. 

Le trasformazioni continue dell'energia sono parte della nostra vita quotidiana.  Quando d'inverno ci sfreghiamo le mani per scaldarcele trasformiamo l'energia meccanica in calore, energia termica. Quando saltiamo da un muretto trasformiamo l'energia potenziale, quella che abbiamo in forza della posizione più elevata del muretto rispetto alla strada, in energia cinetica, grazie alla velocità che acquisiamo per l'azione della gravità. Le trasformazioni continue dell'energia sono uno dei fenomeni principi della Natura, e non riguardano solo le stelle, in cui rivestono un importanza fondamentale.  

Vi propongo qualche minuto di pausa e la visione di questo filmato, apparentemente buffo, ma molto, e simpaticamente, didattico. Guardatelo con attenzione e se avete figli/e in età scolare discutetelo con loro. Impareranno qualcosa di molto utile anche per la loro vita. 

video


4 commenti:

  1. Ooook... non è fisicamente possibile realizzare un simile marchingegno infernale. Lo devono aver fatto funzionare a pezzi e per poi montare il filmato, altrimenti tanto di cappello: si immagina se ci fosse stato uno spostamento laterale dello pneumatico? :D Comunque, osservando il video, mi viene da pensare a 2 cose: 1) a quanto l'energia è fondamentale nella nostra esistenza(e nessuno ci pensa, finché non manca), 2) a cosa penserebbe un contadino del Medioevo, vedendo questo filmato e questo blog!!!

    RispondiElimina
  2. "Batte il sole sui pannelli e la "luce" si trasforma in calore e poi energia elettrica."

    Spero di aver frainteso: nei pannelli fotovoltaici l'energia radiante viene direttamente covertita in energia elettrica, senza l'inutile (e dannoso, Carnot insegna) passaggio per l'energia termica.

    RispondiElimina
  3. Certo è leffetto fotovoltaico. ma scalda anche il tutto....

    RispondiElimina
  4. Ok, ma la perdita termica e' un parassita (avviene per effetto Joule se c'e' un carico collegato e per assorbimento diretto: non tutti i fotoni interagiscono con la giunzione e quelli "persi" scaldano).

    Da come era scritto avevo inteso che fosse: luce -> calore -> energia elettrica.

    E' quel "poi" che tradisce.

    RispondiElimina