martedì 6 marzo 2012

Sulla Luna non si legge sotto l'ombrellone



Come mai sulla Luna le ombre sono così nette, senza le sfumature che abbiamo sulla Terra ?

L'immagine qui sopra, che mostra l'ombra dell'orlo del cratere Lobacesky che avanza, ce lo dimostra bene, così come quella più sotto che mostra il cosiddetto "terminatore", ossia la linea d'ombra sull'intera Luna, che dipende ovviamente dalla reciproca posizione del sistema Terra-Luna-Sole

Il punto è semplice : sulla Terra, l'aria diffonde la luce e consente agli oggetti non esposti alla luce diretta del Sole di essere ancora ben illuminati. Si comporta insomma come un vetro diffusore. Si tratta di un effetto chiamato diffusione Rayleigh (scattering). E' lo stesso motivo per cui il cielo è blu. In sostanza sulla Luna o c'e' scuro completo o luce completa. Se volessimo portarci un bell'ombrellone e sdraio e metterci al Sole sulla Luna.... sotto l'ombrellone non vedremmo nulla per il buio ;DD


Sulla Luna non c'è aria, nessuna atmosfera e quindi niente scattering di Rayleigh e le ombre sono molto scure.

Val la pena di ricordare che lo scorrere delle ombre dei monti lunari al passare delle ore su una delle prove fondamentali che permise a Galileo Galilei, nel 1610, di concludere che la Luna non era un corpo "perfetto" sferico, bianco e incorruttibile, ma un satellite che ci ruotava attorno.  A volte le cose più evidenti sono le più difficili da scoprire! 


Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento