mercoledì 2 maggio 2012

Un collana di perle di ... polvere



Appena a Nord della famosa cintura di Orione, la costellazione che ci accompagna per tutto l'inverno, troviamo la nebulosa, a riflessione, M 78.  E' nota e studiata da anni, ma con nuovi strumenti rivela nuovi particolari importanti per la ricerca e al tempo stesso stupendi da vedere. Ecco, nelle frequenze  delle onde infrarosse sub millimetriche, che appare la polvere cosmica che circonda la nebulosa, si intreccia con il gas e forma quasi una collana, un filo di perle "cosmiche". (consiglio di ingrandire per apprezzare appieno) 

L'immagine è presa con il telescopio  APEX (Atacama Pathfinder Experiment) sulle Ande cilene,  che osserva l'universo nel cosiddetto infrarosso lontano, tanto che utilizza non uno specchio ma una parabola per microonde, più adatta a quelle frequenze. 

Osservando il gas in queste nubi si rivelano flussi di gas ad alta velocità che fuoriescono da alcuni di questi grumi densi, espulsi da stelle giovani durante la loro formazione a partire dalle nubi circostanti, i che ci ice che i nodi  di polvere stanno attivamente formando stelle.

Nella parte superiore dell'immagine si vede un'altra nebulosa a riflessione, NGC 2071. Mentre la zona più in basso contiene solo stelle giovani e di piccola massa, NGC 2071 contiene una stella giovane più massiccia, circa cinque volte la massa del Sole, nel punto più brillante mostrato dalle osservazioni APEX.

Ed ora un bel viaggio a volo d'uccello accompagnati da una bella musica..


video

Mentre questo qui sotto ci permette di capire dove si trova in cielo la Nebulosa 

video

APEX è una collaborazione tra il Max Planck Institute for Radio Astronomy (MPIfR), l'Onsala Space Observatory (OSO) e l'ESO. La gestione di APEX a Chajnantor è affidata all'ESO. APEX è un precursore del telescopio di nuova generazione per onde submillimetriche, ALMA (Atacama Large Millimeter/submillimeter Array), in costruzione ma già operativo sullo stesso pianoro.





Nessun commento:

Posta un commento