lunedì 23 gennaio 2012

Un flare di classe, occhi al cielo.

Oggi il Sole ha avuto un flare della massima intensità,  M9 nella scala che viene usata dagli astrofisici, vicino al famigerato livello X che crea seri problemi ai satelliti e reti elettriche sulla Terra.. Realmente forte, per questo ritorno dopo pochi giorni su questo tema

Qui l'immagine




E qui il filmato, piuttosto impressionante

video

In compenso di qualche probabile disturbo alle trasmissioni si aspettano grandi cose al Nord, aurore mozzafiato, come queste, e potrebbe arrivare qualche fenomeno anche sulle nostre Alpi. 




3 commenti:

  1. Fin dove potrà essere visibile il fenomeno(per esempio in Toscana :D)? E' possibile prevederlo?
    Domande più serie: c'è stata un'emissione di massa coronale(a occhio direi di sì)? La scala dell'intensità è logaritmica? Il "colpo" può andare in qualunque direzione? Mi spiego: in questi giorni non ho notato macchie solari allineate con noi(nel centro del disco solare).
    Mi scuso in anticipo per la quantità di domande, ma il sole e i fenomeni che lo riguardano mi hanno sempre affascinato!!

    RispondiElimina
  2. Difficile dirlo, si sa solo "dopo" dipende da troppe variabili. Sulle Dolomiti si vedono tenue aurore, abbastanza frequentemente. Storicamente sono registrate aurore fino in Terra Santa, ma sai è difficile in questi casi capire. La norma è che non arrivano alla Danimarca, giusto per visualizzare.

    per le altre domande: direi che il fenomeno è composito e quindi aèprtono particelle di vario tipo e trascinano con sè anche quel che trovano, pero' tieni conto della estrema rarefazione della corona.

    si il flare in linea di massima puo' andare in ogni direzione e non essere legato necessariamente a macchie solari.

    RispondiElimina
  3. Grazie mille!!! Speriamo in bene! Dubito fortemente, ma si sa che la speranza è l'ultima a morire! ;)

    RispondiElimina