giovedì 20 dicembre 2012

Buco o nuvola ? A te decidere, dai una mano agli astronomi!



Herschel, il satellite europeo che sta finendo il suo breve ma glorioso lavoro, vede nell'infrarosso. Nubi di gas e polvere piuttosto "fredde" sono quindi le sue prede preferite e molte ne ha catturate e sviscerate nei mesi di funzionamento in cielo.

Ora però c'è un problema e gli astronomi chiedono aiuto ai cittadini appassionati per capirci qualcosa in questa infinità di dati. Curioso no ? Mica tanto poi se si pensa al fatto che l'astrofisica è stata la prima disciplina scientifica a far partecipare tutti al proprio sviluppo. Iniziò con Seti, il programma che si può anche oggi montare sul  proprio PC per analizzare i segnali radio che ci giungono dall'Universo . Ma sono oramai tanti i progetti di "Citizen Science"  che aiutano gli astronomi con i "big data" in cui gli astronomi sono letteralmente immersi. 

Ora è la volta di Herschel a chiedere aiuto: immagini piene di nubi in cui è necessario e importantissimo trovare i "bozzoli" di polvere, quindi scuri, da cui poi nasceranno stelle. Sono di tutti i generi, di forme imprevedibili e complesse, il che rende difficile per un computer distinguerli da normalissimi "buchi" ossia zone in cui non c'è materiale gassoso o polveroso. L'occhio umano è in realtà molto più adatto e "bravo" a individuare le differenze fra bozzoli e buchi di quanto possano fare i computer. 

Se qualcuno/a ci vuole provare l'indirizzo è questo (clicca) 

1 commento:

  1. Ci sono andato. Qualcosa ho fato! Oggi ricomincio!!!

    RispondiElimina