venerdì 31 maggio 2013

Che fai tu in ciel "piccola" Luna ?

Si d'accordo, prendere a prestito un verso da Leopardi fa gioco, è che il caso è proprio divertente. Questa sera dopo cena, diciamo da noi dalle 22 alle 24, ci passa vicino, ma molto vicino, un bell'asteroide da 3 chilometri di diametro. Nessun problema comunque, il "vicino" è sempre "astronomico": sono più di 5 milioni di chilometri, distanza di stra - sicurezza. 


L'immagine che vedete sopra è stata ottenuta con il  telescopio Goldstone ed è un'immagine radar da cui si vede come 1998 QE2, nome orribile,  è in realtà un asteroide binario, una grande roccia con una più piccola, sui 500 metri che gli ruota attorno come una piccola Luna. 

Circa il 16% degli asteroidi che conosciamo sono "doppi" , ossia formati da due corpi che si girano intorno uno con l'altro. La disparità di massa qui è talmente grande da ricordare proprio un sistema pianeta - satellite. 

Ed ecco qui un filmato , sempre con riprese radar, che ci fa vedere la Luna, curiosamente chiara, che gira attorno al corpo principale. 

video

mercoledì 22 maggio 2013

E' mezzanotte, non vedi che c'è il Sole ?



Sempre l'Islanda, terra magica, sarà un caso ma un anno fa ero lì e ora da una decina di giorni escono foto e video stupendi, come questo che vi propongo oggi, sul Sole di Mezzanotte.  Mi era scappato, grazie a Rosaria Marrafino (@StellaRusne) per la segnalazione. Guardatelo è belissimo. 

              

lunedì 20 maggio 2013

Manhattan skyline su Marte, Venere, Mercurio ...

Chi non ha visto almeno in cartolina lo skyline di Manhattan alzi la mano.


Ora a un francese un po' simpaticamente matto è venuto in mente di capire come apparirebbe mai il famoso panorama se lo si trasportasse  (bacchetta magica ?) sugli altri pianeti del Sistema solare. 

Nickolay Lamm, ha cercato di rispondere a questa domanda producendo con Photoshop una  serie di sette illustrazioni. 

Si è associato con  Marilyn Vogel,  astrobiologa e ne è uscito il set, in qualche modo realistico, che vediamo nel filmato qui sotto 

Su Urano, dove i venti sono più veloci del più potente uragano sulla Terra, la famosa statua della Libertà sembra davvero soffrire .... Su  Nettuno, se ne possono osservare i resti, sempre per via dell'atmosfera,  mentre  su Giove, Marte e Saturno, tuttavia, la statua è completamente arrugginita.

Più piacevole lo skyline su Venere, tonalità giallo chiaro, a causa dell'acido solforico contenuto nelle nuvole. I grattacieli su  Mercurio sono invece strailluminati e stracaldi, dato che il pianeta è vicinissimo al Sole. Insomma, meglio stare sulla Terra. 

video

martedì 14 maggio 2013

E il Sole continua a fare le bizze


Aggiornamento 14 maggio 2013 ore 11

Un ulteriore forte flare, il più potente registrato da ieri quando già si era visto esplodere il maggiore del 2013. Continua quindi l’attività alla superficie solare, la zona interessata dai forti flares nelle scorse 24 ore, grazie alla rotazione del Sole, sta arrivando nella parte visibile dalla terra, e questo potrà creare qualche problema nelle prossime ore o giorni alle comunicazioni. Specifichiamo che si tratta, eventualmente, di fenomeni limitati e di breve durata, qualche ora al massimo.  Per riassumere stanotte alle 3.37 ora italiana un flare di classe X3.2, il massimo registrato, ieri altri due molto forti ma di minore entità a questo punto, alle 18.09 e 4.17 sempre ora italiana.

Gli esperti Nasa prevedono per le prossime ore un 40% di probabilità per ulteriore attività solare a livelli così intensi. 

Qui sotto l'immagine composta dei tre flares 


lunedì 13 maggio 2013

Il più forte brillamento solare, ma per fortuna noi eravamo altrove.

Eccolo qui in questa bella, e un po' paurosa, immagine animata, esploso qualche ora fa, poco dopo le 4 ora italiana. 



mentre qui lo vediamo ripreso dallo spazio, satellite Soho. 



E' stato un flare, brillamento di classe X1.7, il più forte del 2013. Per fortuna era dall'altra parte rispetto  a noi e quindi non ci farà molto, certo nei prossimi giorni arriverà in vista e qualche disturbo ci sarà. Qui sotto una bella infografica con tutte le spiegazioni del caso


  See how different types of solar flares stack up in this SPACE.com infographic.

venerdì 10 maggio 2013

L'aurora che danza sullì'acqua


Il regno dei sogni stavolta è il nord degli USA, a partire dal Lago Michigan. Troppo bello per altri commenti. Buona visione.


giovedì 9 maggio 2013

Quante meteore sono cadute ? Grafica da sogno

Ringrazio la mia maestra di infografica, Cristina  Rigutto ( www.tuttoslide.com  www.colorability.com) perché mi ha segnalato questo link, uscito oggi anche su New Scientist.  Ci fa vedere quante (poche) meteore sono state avvistate mentre cadevano contro quelle di cui si sono trovati i resti. 

Ovviamente occorre tenere conto della popolazione mondiale, scarsa fino al 1600 circa, e poi dell'abitudine di registrare i fenomeni celesti. 

Dà l'idea della potenza di una infografica fatta bene, da uno che ha capito cosa vuol fare vedere per far capire. Tutto li' il segreto.  Allora qui sotto uno snapshot  e qui invece il link per vederlo in operazione, fantastico veramente.  Altre meraviglie di Carlo Zapponi qui 



mercoledì 8 maggio 2013

Un bel dì vedremo levarsi un fil di fumo.


Chi mi conosce già trema forse perché sa che la mia passione per l'opera a volte costa loro ore di mio sproloquio con gli  incauti che me ne chiedono ;D

Ma non preoccupatevi, per tornare fra voi dopo un intenso periodo inizio con un bel filmato. (A proposito avete seguito su twitter la visita di Brian Schmidt , premio Nobel 2011 per la fisica a Padova ?  Siete ancora in tempo a guardarci con #nobeltalks)

Questi time lapse io non mi stanco mai di guardarli, questo è messo insieme da Bruce W. Berry Jr con immagini dal 2009 in avanti e contiene anche la foto del fumo emesso nel 2009 dal vulcano russo Sarychev. Buona visione e bei sogni...